Il Piano delle Azioni Positive (PAP), riguardante tutte le componenti della comunità accademica (studenti e studentesse; personale docente; personale TABS) è volto al perseguimento di due obiettivi generali:
i) prevenire e contrastare ogni forma di discriminazione che coinvolge chi studia e/o lavora all’Università;
ii) promuovere una cultura improntata alle pari opportunità e al rispetto dei diritti fondamentali delle persone, nella consapevolezza del ruolo cruciale che l’Università di Genova, quale istituzione pubblica deputata alla formazione e alla ricerca, può e deve svolgere in quest’ambito, anche nell’ottica del perseguimento della c.d. Terza missione.

In sintonia con le più recenti evoluzioni normative, giurisprudenziali e dottrinali in materia, il Piano non è volto esclusivamente alla tutela delle pari opportunità tra uomini e donne, bensì prevede linee d’intervento e azioni di varia natura tese a prevenire e rimuovere ogni possibile fonte di discriminazione legata all’età, alle disabilità, all’orientamento sessuale, all’appartenenza etnica, alla religione e alle convinzioni personali, in conformità con i principi di uguaglianza e di non discriminazione sanciti dalla Costituzione italiana, dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e da altri documenti normativi in materia.

PAP 2021-2024
Nell'ottica della massima trasparenza e di una più efficace comunicazione con tutto il personale dell'Ateneo, il Comitato per le Pari Opportunità (CPO) informa che il nuovo Piano delle Azioni positive, eleborato insieme al Comitato Unico di Granzia (CUG), è stato adottato dal Rettore.
PAP 2017-2020
Nell'ottica della massima trasparenza e di una più efficace comunicazione con tutto il personale dell'Ateneo, il Comitato per le Pari Opportunità (CPO) informa che il nuovo Piano delle Azioni Positive, eleborato insieme al CUG, è stato adottato dal Rettore. Questo PAP, come le edizioni precedenti, prevede anche interventi di carattere più generale, come quelli relativi alla sensibilizzazione culturale o alla formazione, oppure azioni “preliminari”, necessarie alla conoscenza del contesto locale e alla rilevazione dei suoi specifici bisogni, come le azioni di monitoraggio.
PAP 2013-2016
Nell'ottica della massima trasparenza e di una più efficace comunicazione con tutto il personale dell'Ateneo, il Comitato per le Pari Opportunità (CPO) informa che il nuovo Piano, eleborato insieme al CUG, è stato adottato dal Rettore. L'articolo a firma della Presidente è reperibile sulla newsletter di Ateneo
PAP 2010-2013
Nell'ottica della massima trasparenza e di una più efficace comunicazione con tutto il personale dell'Ateneo, il Comitato per le Pari Opportunità (CPO) informa che il nuovo PAP , formulato e proposto dal CPO stesso, a seguito di approvazione collegiale in data 17.10.2011, è stato approvato.
PAP 2007-2010
Il PAP , per il triennio 2007-2010, è stato adottato dal Rettore il 19 maggio 2009 su proposta del Comitato Pari Opportunità. Il nuovo Piano triennale di Azioni Positive, formulato e proposto dal CPO che lo ha approvato collegialmente in data 22 luglio 2008, non è volto esclusivamente alla promozione delle pari opportunità di genere, bensì - alla luce delle evoluzioni dottrinali in materia - prevede azioni di varia natura, finalizzate alla c.d. gestione della diversità, ovvero a creare condizioni di lavoro che consentano di valorizzare tutto il personale dell'Ateneo nelle sue differenze, raggiungendo così un elevato benessere organizzativo e di conseguenza una maggiore produttività.
PAP 2004-2007
Il PAP, per il triennio 2004-2007, è volto a individuare e rimuovere le disparità di trattamento e le condizioni di disagio lavorativo effettivamente esistenti nell'Università di Genova e a promuovere la cultura delle pari opportunità. Il piano individua donne e uomini come destinatari delle azioni e dei programmi di intervento indirizzati al superamento delle cause di diseguaglianza e di discriminazione.