La Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità delle Università italiane ha inviato una comunicazione alla Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, a sostegno delle carriere scientifiche femminili, auspicando che sia reintrodotta la considerazione dei periodi di congedo per maternità o per motivi di di salute ai fini dell'Abilitazione Scientifica Nazionale.