L'indirizzo del CPO è di favorire l’interazione dell’Ateneo con altri soggetti istituzionali operanti a livello nazionale e locale, al fine di alimentare reciproci scambi di informazioni e di buone prassi, nonché di realizzare progetti su temi di interesse comune in materia di pari opportunità e di contrasto alle discriminazioni, attraverso:

- l'adesione dell’Ateneo di Genova alla Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità delle Università italiane,una rete che riunisce rappresentanti degli organismi di parità di vari Atenei italiani, sorta con l’obiettivo di mettere a confronto, diffondere e coordinare analisi, proposte ed esperienze di contrasto alla discriminazione, riguardanti le diverse componenti che lavorano e studiano nelle Università e la partecipazione attiva alle iniziative promosse dalla Conferenza

-l'attivazione di tavoli di lavoro comuni e di altre forme di collaborazione e confronto tra l’Università di Genova, e in particolare tra i suoi organismi di parità (CPO, CUG, Garante d’Ateneo, Consulente di Fiducia, Comitato di Ateneo per l’inclusione degli studenti con disabilità) e altri organismi di parità operanti a livello locale e a livello nazionale, al fine di promuovere una maggiore attenzione alla tutela delle pari opportunità all’interno dei contesti organizzativi e formativi, nonché di adottare modelli e soluzioni organizzative attente alla conciliazione tra responsabilità professionali e responsabilità familiari

-l'elaborazione e lo sviluppo di sinergie e azioni concrete di inclusione sociale in collaborazione con le realtà del terzo settore genovese e ligure.

Nel 2013 il CPO ha sottoscritto, assieme a numerosi enti e associazioni pubbliche e private, la “Carta dei diritti della bambina” e, nello stesso anno, ha promosso l’adesione, da parte dell’Università di Genova, alla “Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro”: una dichiarazione d’intenti sottoscritta volontariamente da enti pubblici e imprese per la diffusione di una cultura attenta alla realizzazione di un ambiente di lavoro che assicuri a tutte le persone pari opportunità

Infine, a settembre 2015, su impulso del CPO, l’Ateneo di Genova ha formalmente aderito alla campagna adesione UN Women HeForShe, promossa dal Comitato nazionale italiano di UN Women: un’iniziativa internazionale volta a sensibilizzare le istituzioni universitarie nell’adozione di misure idonee a rimuovere gli ostacoli che ancora oggi impediscono la piena parità tra uomini e donne nel mondo della formazione e del lavoro

È poi attualmente in corso la sigla di un accordo di collaborazione per la realizzazione di progetti di interesse comune tra il CPO e Diversity, un’organizzazione che senza fini di lucro promuove interventi nel campo della formazione e della comunicazione finalizzati al superamento delle discriminazioni legate all’identità di genere e all’orientamento sessuale