Da anni il CPO è attivo proponendo linee di intervento nell’ottica di favorire la conciliazione lavoro-famiglia per il personale e per gli studenti/le studentesse di questa Università.

Nel 2008 il Comitato ha attivato il progetto "Progetto convenzioni con asili nido" dal quale sono conseguite diverse convenzioni con asili e struttura dell'infanzia e centri estivi, elencate alla pagina intranet.unige.it/convenzioni-la-fruizione-di-strutture-linfanzia-stipulate-nel-2016.

A seguito della proposta del CPO di istituzione di un “Fondo Conciliazione”, l'Ateneo ha deciso di incrementare il capitolo relativo ai sussidi, al fine di soddisfare le richieste di contributo relative alle spese sostenute dai dipendenti presso asili nido, asili e/o centri estivi e scuole materne, pubbliche o private per la frequenza dei figli di età compresa tra zero e sei anni. L'attuale normativa che prevede la concessione di benefici assistenziali e premi a favore del personale tecnico – amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici in servizio e delle loro famiglie è consultabile alla pagina www.unige.it/regolamenti/concorsi/documents/Normativa.pdf.

Come previsto dal PAP l'Ateneo si è adoperato per stipulare Convenzioni con strutture di assistenza per soggetti non autosufficienti a favore di tutte le sue componenti e progettare nuove forme di sostegno a studentesse e studenti, lavoratrici e lavoratori che devono garantire assistenza a figli, genitori, parenti, affini, anziani con disabilità e/o non autosufficienti. A partire dalla prima convenzione firmata a novembre 2015 , l'elenco in continuo aggiornamento e' visibile nella intranet di Ateneo alla pagina intranet.unige.it/convenzioni-con-strutture-soggetti-non-autosufficienti. La convenzione è a favore di coniuge o convivente, di parenti entro il secondo grado o affini di primo grado di soggetti aventi un rapporto di lavoro a qualunque titolo con l'Università oppure che risultino iscritti in qualità di studente a un corso di studio o scuola di dottorato/specializzazione presso l'Università. Oppure a favore di dipendenti dell'Università degli Studi di Genova in quiescenza.

Dal 2017, come previsto dall'azione 1 del PAP 2013-2016,  l'Ateneo ha istituito un fondo a sostegno della genitorialità a favore dei dottorandi, specializzandi, assegnisti di ricerca e ricercatori a tempo determinato.
Tutte le informazioni sono reperibili alla pagina web intranet.unige.it/personale/informativa-materia-di-contributi-sostegno-della-genitorialita-favore-dei-dottorandi

Dal 2018 i dipendenti tecnici amministrativi dell’Ateneo con familiari non autosufficienti in situazione di gravità (parenti entro il terzo grado, affini entro il secondo grado, coniugi oppure persone legate da unioni civili stabilmente conviventi, persone stabilmente conviventi risultanti dallo stato di famiglia), ai sensi della legge n. 104/1992, possono chiedere l’erogazione di uno specifico contributo. La domanda viene presentata nel mese di settembre di ciascun anno e riguarda spese sostenute nell’anno solare precedente. Tutte le informazioni sono reperibili alla pagina web dedicata intranet.unige.it/personale/informativa-sui-contributi-favore-di-dipendenti-con-familiari-non-autosufficienti