Progetto 2010-2013
Nel dare attuazione ad una delle linee del PAP, il CPO ha delegato l'allora VicePresidente Prof. S. Poli a predisporre un progetto che si è sviluppato in tre fasi.

La prima ha portato all'elaborazione un modello di rilevazione bisogni/dati su tematiche inerenti all'organizzazione e al significato del lavoro, alla conciliazione, alle pari opportunità, con l'obiettivo di meglio modulare gli interventi del Comitato stesso sulla base delle effettive necessità dei/delle destinatari/e (c.d. approccio "bottom-up"). Al fine di approntare il nuovo questionario in modo adeguato ed efficace, il CPO ha proceduto nel 2011 alla realizzazione di specifici focus group, rivolti distintamente al personale docente, al personale tecnico-amministrativo-bibliotecario, al personale di categoria EP e al personale non strutturato. Il Comitato per le Pari Opportunità ha quindi predisposto une questionario per approfondire i seguenti temi: la conciliazione lavoro-famiglia e il significato dell’esperienza lavorativa in Ateneo.

La seconda fase è stata la raccolta dei dati attraverso un questionario: tra settembre ed ottobre 2012 è stata rivolta un'indagine a chiunque lavorasse presso l’Università degli Studi di Genova ovvero: personale docente, tecnico, amministrativo, bibliotecario e sociosanitario, assegnisti di ricerca, dottorandi, specializzandi, borsisti, collaboratori con una certa continuità seppur non strutturati e dipendenti con contratto flessibile.

La terza fase ha previsto la restituzione di quanto rilevato attraverso una discussione partecipata con il personale dell'Ateneo. Sono state organizzate due giornate di presentazione dei risultati il 20.12.2013 ed il 16.01.2014.

I risultati emersi dal modello di rilevazione e dalle discussioni con il personale saranno presi in considerazione per affrontare le future rilevazioni dei bisogni del personale e per la stesura del nuovo Piano delle Azione Positive.